Ventisei

E se il “ventiventi” volesse insegnarci qualcosa? Sono gli anni del consenso dissenziente, del silenzio rumoroso, dell’anticonformismo domato, della rivoluzione in scatola, dell’indignazione preconfezionata, prêt a porter, da ingurgitare all’occorrenza. Sono gli anni nei quali se esprimi il tuo pensiero devi stare attento a non essere troppo approssimativo o troppo appassionato, verresti additato come pacifista oContinua a leggere “Ventisei”

Correre per arrivare

Una cosa che mi ha sempre affascinata nelle persone è la velocità, intesa come qualcosa a metà tra l’atletica leggera e la grandezza vettoriale. Tutti corrono, continuamente. Corrono e rincorrono. Qualcuno, qualcosa. Ho corso anche io. La velocità accanto all’arrivo. Il passo svelto accanto al raggiungimento di qualcosa. Correre per arrivare in cima, correre perContinua a leggere “Correre per arrivare”